Prevenzione del rischio

Lavoriamo per la cultura della prevenzione del rischio, affinché i padroni di lavori comprendano quanto la Sicurezza sia un investimento a medio termine.
Perciò SCER Antincendio si impegna a seguire il Cliente in ogni fase della sua vita lavorativa, pianificando assieme le soluzioni migliori, portando a compimento i lavori pianificati e seguendo il cliente in tutte le fasi post-vendita tramite manutenzione ordinaria e straordinaria, formazione del personale e tutte le pratiche antincendio di cui necessiterà.

Manutenzione

Periodicità di controlli, revisioni e collaudi

La Manutenzione ordinaria degli impianti antincendio è regolamentata principalmente dalle Norme UNI 9994 (Estintori) e UNI 671-3 (Sistemi fissi di estinzione incendi).

FASI DELLA MANUTENZIONE ESTINTORI

FASE PERIODICITA' ADDETTO
Sorveglianza   Utente
Controllo 6 mesi Ditta specializzata
Revisione In base al tipo di estintore Ditta specializzata
Collaudo In base al tipo di estintore Ditta specializzata

FASI DELLA MANUTENZIONE RETI DI IDRANTI

FASE PERIODICITA' ADDETTO
Sorveglianza 6 mesi Utente
Controllo 1 anno Ditta specializzata
Collaudo funzionale 5 anni Ditta specializzata
Collaudo periodico   Ditta specializzata

Pratiche antincendio

Rinnovo C.P.I. , P.O.S. e D. V. R.

Allarme antincendio, SCER Antincendio, Bari

Il Certificato di Prevenzione Incendi (CPI) attesta il rispetto dalla normativa su prevenzione incendi e sussistenza requisiti di sicurezza antincendio. Rilasciato dal competente comando provinciale dei Vigili del Fuoco, certifica che l'attività è stata trovata conforme alle norme.


Le tempistiche di rinnovo dei certificati modificate dal DPR151/11, sono.
Entro il 2017 per i certificati una tantum rilasciati prima del 1 gennaio 1988
Entro il 2019 per i certificati una tantum rilasciati tra l'1 gennaio 1988 e 31 dicembre 1999
Entro il 2021 per i certificati una tantum rilasciati dopo il 1 gennaio 2000.

 

Il Piano Operativo di Sicurezza (P.O.S.) è redatto dal datore di lavoro prima di iniziare le attività operative in un cantiere esterno. Il P.O.S. rappresenta il dettaglio del Testo sulla tutela di Salute e Sicurezza nei luoghi di lavoro, normato dal D.Lgs n.81 del 9 aprile 2008, articoli 17 e 28. Esso deve essere sviluppato secondo i contenuti previsti nel Titolo IV - allegato XV

 

Il Documento di valutazione dei rischi (D.V.R.) rappresenta la mappatura dei rischi presenti in un'azienda. Deve contenere tutte le procedure di attuazione delle misure di prevenzione e protezione da realizzare e i collegati ruoli di responsabilità. Compilarlo è compito non delegabile del datore di lavoro, inoltre deve essere corredato da data certa. È regolato dal D.Lgs 81/08 negli articoli 17 e 28.

 

Share by: